Smart Road

Il progetto prevede, all’interno del progetto ITS della Regione Campania, l’applicazione di sistemi tecnologici per la messa in sicurezza ed il monitoraggio della “SS 268 del Vesuvio e della viabilità interconnessa”, in previsione dell’allontanamento preventivo delle popolazioni esposte al rischio vulcanico.

La SS 268 sarà pertanto oggetto di interventi tecnologici mirati al monitoraggio delle condizioni di circolazione e all’acquisizione di dati sul numero di veicoli in transito, classificati per tipologia veicolare e per distribuzione oraria dei transiti. La raccolta e diffusione dei dati sarà realizzata attraverso l’utilizzo di apparati non invasivi della sede stradale, come i Pannelli a Messaggio Variabile (PMV) e le telecamere, che saranno installati all’esterno della carreggiata lungo le tratte principali e presso gli svincoli.

In caso di allarme Vesuvio, al fine di agevolare l’allontanamento preventivo della popolazione residente nei comuni attraversati dall’arteria, la dotazione tecnologica consentirà alla Protezione Civile il monitoraggio della percorribilità delle arterie interessate, la diffusione alla cittadinanza delle informazioni relative, e soprattutto il coordinamento delle forze in campo impegnate nella gestione dell’emergenza.

Il progetto, dall’importo a base di gara di 10 Milioni di Euro, nella sua visione complessiva prevede la fornitura, la posa in opera, la messa in funzione, la calibrazione e la manutenzione di un sistema di monitoraggio, costituito da 93 impianti destinati ad ospitare 400 telecamere e 28 PMV. Gli apparati sono collegati da una rete wireless di telecomunicazione, che consente ai PMV di comunicare con la centrale operativa ANAS, e alle telecamere di comunicare con la centrale operativa ACaMIR, per la raccolta e l’elaborazione dei dati sia in caso di normali condizioni operative, sia in caso di condizioni di criticità.