Opere strategiche

Nuovo collegamento in sede propria tra la stazione AV di Afragola e la rete metropolitana di Napoli

 

L’Agenzia ha affidato la redazione del Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica per la realizzazione del “Collegamento ferroviario, in sede propria, tra la stazione Alta velocità di Napoli Afragola e la rete metropolitana di Napoli”, che dovrà da un lato migliorare in maniera rilevante l’accessibilità alla stazione di Afragola, e dall’altro svolgere la funzione di porta di accesso alla città di Napoli dal quadrante nord-est, permettendo ai residenti dei comuni attraversati di poter usufruire di un servizio di penetrazione all’interno della città di Napoli (nodo Cavour – Museo) e di connessione al Sistema Metropolitano Regionale.

Tale progetto dovrà individuare il migliore tracciato da un punto di vista del rapporto benefici/costi, il numero di fermate, la tecnologia da implementare, l’area di realizzazione del deposito e la tipologia di rotabili da utilizzare.

Realizzazione di un collegamento in sede propria del polo universitario di Fisciano con la tratta Salerno – Avellino della rete FS

 

L’ACaMIR è il soggetto attuatore per la realizzazione di un collegamento in sede propria del Polo universitario di Fisciano con la tratta Salerno-Avellino della rete FS. Il progetto, che nel suo complesso si articolerà in tre parti, prevede la realizzazione di collegamenti pedonali meccanizzati finalizzati al miglioramento dell’accessibilità alle sedi universitarie di Fisciano e Baronissi, da parte degli utenti della linea ferroviaria Salerno-Avellino, nonché una nuova fermata sulla linea ferroviaria tra le stazioni di Fisciano e Mercato San Severino.

Il collegamento tra la fermata di progetto e il campus di Fisciano, composto da un insieme di tappeti mobili, sarà a servizio esclusivo degli utenti dell’Università e consentirà anche il collegamento fra le aree interne del Campus, per agevolare gli spostamenti degli studenti. Il collegamento pedonale tra l’esistente stazione di Fisciano ed il Campus di Baronissi consentirà anche il collegamento con l’abitato di Baronissi, in quanto, in questo caso, non è previsto un utilizzo esclusivo da parte degli studenti.

In entrambi i casi, la realizzazione degli interventi consentirà un incremento dell’accessibilità con il Trasporto Pubblico Locale ai due nuclei del Campus di Fisciano, nonché una riduzione del traffico veicolare privato, un miglioramento delle condizioni di sicurezza per gli spostamenti da/per il Campus e la riqualificazione dell’area interessata dai collegamenti